sogniirrealizzabili:

inutilecomenevesciolta:

his-fucking-eyes:

Oggi ho trovato, tra gli scogli, un foglio tutto bagnato… Era una lettera l’ho presa e l’ho portata a casa. L’ ho messa ad asciugare e l’ho letta. Ho capito che è stata scritta da una ragazza la quale ha confessato al suo amico i sentimenti che prova per lui e di come si sentiva quando lui l’abbracciava. Ma lui non l’ha presa bene e ha deciso di allontanarla. Ma lei nella lettera, gli spiega che non riesce a dirgli addio e chiede a lui di farlo. Ciò che c’è scritto è bellissimo e visto che di solito, quando si scrive qualcosa e la si perde, non si riesce mai a riscriverla con le stesse parole della prima volta, vorrei poter trovare questa ragazza che probabilmente si chiama Jessica per riconsegnargliela, si perché è giusto che quel ragazzo la legga e capisca di quanto lei lo desidera e vorrebbe che diventasse il suo fidanzato.

rebloggheró per sempre.

Oddio

Era l’amica che credevi non andasse mai più via. Era l’amica che ti capiva quando tutto non andava nel verso giusto,che ti capiva quando ad un “come stai?” rispondevi con un “Ma vaffanculo”. Era l’amica con cui ridevi per qualsiasi cazzata fatta insieme e dopo mesi e mesi di distanza ancora rideva se quei ricordi affioravano la sua mente. Era l’amica con cui parlavi di tutto,di cui ti fidavi,con la quale avresti passato il resto della vita. Ci immaginavo a 70 anni ancora a ridere su tutto quello che abbiamo passato,a passeggiare a braccetto come facevamo da anni ormai;ancora a volerci bene. Il nostro era un bene non dichiarato come tutti,e a differenza di tutti il nostro era sincero.Lei non era un’amica,lei era l’amica,ma quella con la A maiuscola e lo sarà sempre,nonostante ora abbiamo intrapreso strade differenti,ma che forse un giorno si incroceranno.